Gennaio 27, 2021

“Povera Femmina” è il nuovo brano del cantautore Napoleone

Povera Femmina” è un brano di Napoleone uscito il 15 gennaio 2021 che ricorda a tratti le “Marignas” Galego portoghesi, sottogenere delle cantigas de amigo sviluppatesi a partire dal XIII secolo, al centro delle quali vi è il racconto delle sofferenze causate dalla abbandono dell’ “amico” da parte di un io lirico solitamente femminile, attraverso espliciti riferimenti al mare, simbolo della lontananza incolmabile tra i due amati

Il leitmotiv dell’intero testo di Napoleone sembra infatti essere il mare, il cui fondale scuro è paragonato agli occhi  di una donna che cerca, tra l’eco delle onde, di ascoltare la voce di sirene che possano portarle informazioni del suo amato, facendole così sentire la sua vicinanza. Il dramma della protagonista che, speranzosa, si rivolge all’orizzonte sognando di vedere l’uomo che ama ritornare da lei, è raccontato in terza persona, probabilmente dallo stesso amato, come testimonia il primo verso del ritornello:”Lucì, pienzeme ogni tant‘”.

Viaggiare e lasciarsi andare sono azioni caratteristiche di un’epoca moderna in cui è impossibile potersi fermare a contemplare un qualcosa di banale come l’amore: il forte individualismo del ventunesimo secolo porta l’uomo a pensare alla propria crescita personale, senza tener conto di quello che gli sussurra il cuore, anche quando questo ha come prezzo l’irrimediabile perdita di se stessi e di tutto ciò che si poteva offrire. La leggerezza della melodia riesce a stemperare il sapore amaro di chi sa quanto si debba soffrire per poter vivere seguendo la mera razionalità e rinunciando a quella donna impossibile da dimenticare, a cui il pensiero va ogni sera, illuminato dalle luci del porto che si affaccia sullo stesso mare da ella contemplato nella strofa iniziale.

Annalisa Di Lorenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *