22 Luglio, 2020

GLI AMORI ESTIVI SONO SENZA TEMPO

Gli amori estivi sempre in bilico tra sogni e falsi dei sono quelli che più ci fanno sognare, probabilmente proprio per il loro non essere imperituri, per il loro sfuggire alla corrosione del tempo in grado di spegnere ogni fiamma proiettando l’individuo nel grigiore dell’abitudine.

Amori che si configurano come forme senza forme, storie senza tempo, attimi eterni nella memoria ma troppo fugaci per poter essere afferrati.

Proprio di questi amori estivi ci parla Estate dei Negramaro, un singolo risalente al 2005 ma del tutto attuale per le tematiche trattate.

In esso l’estate è metafora di un amore intenso ma breve, che il soggetto narrante avrebbe voluto potesse non finire mai.

Alla base del brano c’è la consapevolezza del fatto che il tempo passa, così come passano le stagioni e gli amori, ma allo stesso tempo quella che la memoria è capace di incamerare i ricordi passati e renderli attuali permettendo a qualcosa di non passare nonostante lo scorrere del tempo.

Tutto è relativo, l’interiorità e l’esteriorità si mescolano tra loro dando vita ad un brano che riesce a toccare le corde dell’animo di chi lo ascolta facendolo immedesimare nell’io narrante che, imbarazzato, cerca di nascondere la sua stupida allegria quando guarda la donna che ama e che non può avere, quando immagina di possederla facendola diventare un’immagine ferma nel tempo e nella memoria, decontestualizzandola come chi si rende conto di essere ormai arrivato quasi alla fine dell’estate ma cerca di vivere a pieno ogni istante che gli rimane prima che settembre possa portare via quella magia speciale che solo questa stagione può regalare.

Annalisa Di lorenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *