Dicembre 13, 2021

Da Londra il Collettivo Italiano FLAT39 ent. Presentano Il Loro Singolo “Quante Cose/ L.A”

Quante cose / L.A.” singolo tratto dal primo Ep “39 BULLET EP” firmato dal collettivo Londinese “Flat39 ent.”

Il brano con I Enne Kappa e PND, presenta un vero e proprio mashup tra due brani, “Quante Cose” con il beat prodotto da Skite e il brano L.A con il beat prodotto da Lowtone creando questo switch davvero pazzesco.

I due brani si differenziano tra loro , “Quante cose” affronta le problematiche di un giovane “ribelle” che si sente senza quasi più tempo, rincorso da quel sistema sbagliato che ti abbaglia di falsi destini e promesse che non verranno mantenute, dimostrando che non ci si deve mai arrendere e credere nei propri sogni, continuare e lottare per realizzarli.

Quante Cose”

È più cupa, forse triste , ma allo stesso tempo possiamo notare un approccio “arrabbiato”

Ciao! Presentatevi ai lettori di Parole Indie

Ciao a tutti i lettori di Parole Indie, ci presentiamo, noi siamo il Flat39 Ent. composto da 2 rappers: Edoardo Basile in arte I Enne Kappa e Manuel Pulvirenti in arte PND. 2 producers: Daniele Cavuoti in arte Skite e Alessandro Teruzzi in arte Lowtone.

Com’è nato il vostro collettivo?

Il nostro collettivo nacque circa nel 2019 a Londra. Inizialmente composto da Edoardo, Manuel e Daniele, conosciutisi condividendo lo stesso tetto, il numero di porta era appunto il 39, da qui prendemmo spunto per il nome. Appassionati di rap iniziammo a produrre i primi progetti e a condividerli, da qui conoscemmo pure Alessandro che entró a far parte della squadra.

Parlateci del vostro progetto, magari entrando più nello specifico, che dal solito com’è nato.

“39 BULLET EP”, è il nostro primo progetto firmato da tutto il collettivo, 7 tracce drill / trap (anche se a noi non piacciono le etichette) con un unico feat inglese(Y24) Il progetto presenta tematiche crude, attraverso tracce più drill come: “39 bullets”, “problems feat Y24”, “evasione”. “Non mi interessa” e “quante cose/ L.A. “, invece sono su una wave molto più particolare e diversa da quella attuale. I beat di Skite, in quante cose e non mi interessa, e Lowtone, in L.A., ci portano in un mondo mai esplorato prima. Il progetto rappresenta in pieno lo stile dei due rapper catanesi che sopra le “ragnatele” musicali dei produttori diventano un mix perfetto. “39 bullets ep” è il primo progetto targato Flat39, nato spontaneamente quasi per necessità, un pó per dire “Noi ci siamo”. Volevamo uscire con qualcosa di nuovo, di nostro che soprattutto ci rappresentasse senza vincoli, schemi o filtri, appunto è molto genuino e diretto come lavoro e sicuramente visto il seguito presto annuceremo altri progetti tra cui un possibile seguito.

In cosa vi ha cambiato musicalmente il lock-down?

Sicuramente il lock-down musicalmente ci ha concesso molto più tempo, per lavorare alla nostra musica e quindi crescere artisticamente. Per noi è stato un bene, stavamo giorni in studio senza sosta, insomma senza questo lock-down forse non saremmo nemmeno qui a parlare con voi.

Tornereste in Italia per la musica?

Oggi stesso. Ma non significa limitarsi a vivere in un solo paese.

Associa il tuo brano ad un dolce e spiegaci il perché…

Cannoli perché siamo il sud.

Salutate i lettori e dedicate a loro un tuo brano famoso, che ha caratterizzato il vostro percorso Artistico

Ringraziamo tutti coloro che ci supportano e hanno letto questa intervista, vi salutiamo dedicandovi “Il mondo piange” che ha segnato l’inizio della coppia PND I Enne Kappa.

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *